Image Alt

News

La Galleria Artequadri quest'anno sarà presente alla ''Affordable Art Fair'' di Amsterdam dal 27 al 31 ottobre 2010. Artequadri e International Artist Group sono allo stand A1. I visitatori presenti all’edizione del 2009 sono stati più di 15.000, con un aumento dell’11% rispetto l’edizione precedente, le vendite totali di opere d’arte sono ammontate a 1.3 milioni di euro (un incremento del 9%). L’Affordable Art Fair è una fiera d’arte contemporanea dove si possono acquistare opere d’arte non superiori alle 5.000,00 euro e dove Collezionisti e Gallerie possono scorgere nuovi talenti emergenti. Dopo tre edizioni di successo del Affordable Art Fair (AAF) di Amsterdam, la quarta edizione della International Art Fair aprirà le sue porte 28-31 ottobre 2010. Oltre 85 gallerie nazionali ed internazionali presenteranno opere d'arte da centinaia di artisti tutti con un prezzo tra € 100 e € 5000. Questa edizione anno 16,000 visitatori sono attesi a AAF Amsterdam. Da acquirenti prima volta ai collezionisti esperti: la AAF dimostra che l'arte possa essere accessibile a tutti. Ci sono gallerie che offrono una vasta gamma di opere d’arte: dal figurativo all'astratto, dal tradizionale all'avanguardia. Le categorie includono pittura, fotografia, scultura, disegno e l'incisione. Tutte le opere di artisti viventi (compresi quelli di Olanda, Gran Bretagna, Italia, Cina, Spagna, Francia, Repubblica Ceca e Stati Uniti).

Mirko Vucetich, nato da Giovanni e Francesca Cappelli il 9 gennaio del 1898 a Bologna, dove il padre era un funzionario delle Ferrovie, compì i suoi studi in quella città e successivamente a Napoli, in seguito al trasferimento del capofamiglia per motivi di lavoro nella città partenopea; qui nel 1917, conseguì presso l’Accademia di Belle Arti il titolo di Professore di Disegno architettonico. Nel giugno del 1919 fu assunto come architetto presso il Comune di Gorizia e in quella città si accostò al Futurismo: nell’ottobre del 1919 infatti insieme a Pocarini costituisce il “Movimento futurista giuliano”, il cui manifesto programmatico fu pubblicato ne “L’Eco dell’Isonzo (11-10 19) e in “Roma futurista” (19-10-19). Nel 1920 infatti fu trasferito con la stessa qualifica di architetto al Ministero Terre Liberate, con sede a Vittorio Veneto, ma nel 1921, in seguito allo scioglimento del Ministero, inizia la libera professione a Bologna e Venezia e poi a Roma, dove si trasferisce nel 1922.

Riccione ricorda i 100 anni dalla guerra coloniale di Libia con una manifestazione che prevede due presentazioni di libri ed una mostra. L'evento si chiama ''Tripoli bel suol d'amore''. A cento anni dalla guerra di Libia (1911-2011)", prendendo spunto dal primo verso della hit parade colonialista “A Tripoli “. La mostra-lampo è incentrata sulla figura di Gea della Garisenda e nasce da un progetto di Fabio Bruschi. Cura e fotografie sono di Andrea Speziali, grafica di Giovanni Tommaso Garattoni, disegno di Maurizio Campidelli

a

Tue ‒ Thu: 09am ‒ 07pm
Fri ‒ Mon: 09am ‒ 05pm

Adults: $25
Children & Students free

673 12 Constitution Lane Massillon
781-562-9355, 781-727-6090